GDF: sequestro di 8,7 tonnellate di sigarette di contrabbando. Eseguiti 2 arresti in flagranza di reato

2' di lettura 08/04/2022 - Nei giorni scorsi, nell’ambito del dispositivo di vigilanza per il contrasto dei traffici illeciti che la Guardia di Finanza attua in via sistematica presso il valico autostradale del Brennero, i militari della Tenenza di Vipiteno hanno sottoposto a controllo un autoarticolato con targa estera, a bordo del quale vi erano due persone di nazionalità bulgara, che stavano lasciando il territorio nazionale.

Dai controlli di routine effettuati dalle Fiamme Gialle sui documenti di trasporto, emergeva subito una difformità tra quanto indicato sugli stessi e il carico visibile dall’esterno, consistente in bottiglie di bevande gassate e confezioni di patatine fritte.

Per tale ragione, i Finanzieri decidevano di sottoporre a controllo approfondito l’intero carico, scoprendo che le bibite e gli snack trasportati, in realtà, erano una semplice «copertura»; infatti, dopo aver messo a terra appena tre pallet di merce, i militari notavano la presenza di scatoloni pieni di sigarette tipo «Marlboro Rosse» sprovviste del prescritto contrassegno del Monopolio di Stato, per un peso complessivo, dopo un accurato conteggio, pari a 8,7 tonnellate, equivalenti a 43.500 stecche.

L’intero carico veniva quindi sottoposto a sequestro insieme al denaro contante rivenuto (circa 5.000 euro) mentre i due cittadini bulgari sono stati tratti in arresto in flagranza del reato di contrabbando previsto dal testo unico delle leggi doganali e punito, nel caso di specie, con la reclusione da tre a sette anni.

Considerata la nazionalità del mezzo e delle persone sottoposte a controllo, le sigarette di contrabbando, verosimilmente, sarebbero state destinate al mercato dei Paesi dell’est Europa.

L’operazione svolta conferma l’efficacia del presidio di legalità garantito lungo l’asse autostradale del Brennero, collegamento cruciale per i trasporti da e verso il Nord/Nord Est del continente europeo, che vede i Finanzieri impegnati in attività di carattere preventivo e repressivo anche con riguardo ai traffici illeciti di sostanze stupefacenti, valuta e oli minerali.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook e Telegram di Vivere Merano .
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @viveremerano o Clicca QUI.





Questo è un articolo pubblicato il 08-04-2022 alle 16:43 sul giornale del 09 aprile 2022 - 152 letture

In questo articolo si parla di cronaca, veneto, articolo, niccolò staccioli, Vivere Veneto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/cYQk





logoEV
qrcode